«Libero come l’aria»: il segmento bolognese dell’ Epistolario leopardiano

Pantaleo Palmieri

Abstract


Riassunto: Nel vasto Epistolario leopardiano, il segmento bolognese, relativo al soggiorno del 1825-26, si configura come un episodio singolare e rilevante per quanto riguarda la scrittura epistolare come rappresentazione di un io fuori dalla stanza silenziosa, pragmatico, operoso, disponibile alle relazioni sociali e all’impegno intellettuale.

Si tratta di una conquista di libertà e di pienezza di vita di cui vengono approfondite le implicazioni dal punto di vista delle esperienze affettive, relazionali, editoriali e professionali, e di un incontro-scontro con la prosa della vita che trovano il loro suggello nella serena e lucida determinazione ad allontanarsi, in futuro, dalla casa paterna.

 

Abstract: In the wide correspondence of Leopardi, the segment  relative to his stay in Bologna (1825-26) is a singular and relevant episode of epistolary writing as representation of the self outside the quiet room, a pragmatic, industrious ego, willing to social interactions and to intellectual commitment.

It is a conquest of freedom, vitality and fullness of life, of which are here examined in depth  the implications from the point of view of emotional, professional and editorial experiences. It is also an encounter, or a clash, with the prose of life, which results in the serene and lucid determination to leave, subsequently, the paternal home.


Keyword


Leopardi; corrispondenza; Bologna; esperienze; padre

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Privacy e Cookies | Powered by TWS